DIRETTIVA ECODESIGN

 

Aggiornamenti ECODESIGN

clicca qui

La direttiva Ecodesign è entrata in vigore nell’agosto del 2005 ed è stata recepita in Italia con il Decreto Legislativo n. 201 del 6 novembre 2007.

La Direttiva 2009/125/UE ErP del 21 Ottobre 2009 (GUCE 31/10/2009) ha modificato la Direttiva 2005/32/CE EuP, estendendone il campo di applicazione anche agli Energy Related Products, ovvero quei prodotti, come ad esempio i serramenti, i materiali isolanti o i rubinetti per l’acqua, che, sebbene non consumino direttamente energia, hanno una diretta relazione con il consumo energetico degli EuP. Il Decreto Legislativo 16 febbraio 2011, n. 15 "Attuazione della direttiva 2009/125/CE relativa all'istituzione di un quadro per l'elaborazione di specifiche per progettazione ecocompatibile dei prodotti connessi all'energia” è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 55 del 8 marzo 2011.

Da un punto di vista tecnico la nuova Direttiva non apporta alcuna modifica significativa ai prodotti per i quali esistono già dei Regolamenti attuativi.

Essa definisce un quadro normativo generale e stabilisce le regole per la definizione dei requisiti tecnici, emanati mediante regolamenti attuativi, ai quali i produttori di dispositivi dovranno attenersi, già in fase di progettazione, per incrementare l’efficienza energetica e ridurre l’impatto ambientale negativo dei propri prodotti durante tutto il loro ciclo di vita (produzione – uso – fine vita).

I regolamenti attuativi hanno immediata applicazione negli Stati Membri dopo la pubblicazione degli stessi sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea. Per quanto concerne il settore illuminazione si dovrà fare riferimento:

 

Regolamento (CE) n. 244/2009
Misura di implementazione per le lampade non direzionali di uso domestico (Domestic Lighting Part 1)
emendato dal Regolamento CE 859/2009.

 

Regolamento (CE) n. 245/2009
Misura di implementazione per l’illuminazione nel settore terziario
emendato dal Regolamento  UE 347/2010. 

 

Regolamento (UE) n. 1194/2012
Misura di implementazione per lampade direzionali, LED e relative apparecchiature

 
I prodotti oggetto di una misura di esecuzione possono essere immessi sul mercato (ed in servizio) solamente se ottemperano anche a tale misura e sono muniti di marcatura CE.

È importante notare che è necessario aggiornare i riferimenti della Dichiarazione di Conformità dei prodotti che ricadono nel campo di applicazione della Direttiva 2005/32/CE con i nuovi riferimenti alla nuova 2009/125/CE.

  

Aggiornamenti Ecodesign

ECODESIGN CONSULTATION FORUM DEL 7 DICEMBRE 2017
(BRUXELLES - CCAB)

HIGHLIGTS

Per scaricare le note di riunione complete clicca qui

  • Oggetto della discussione sono state le bozze di regolamento per la progettazione ecocompatibile e l'etichettatura energetica, inviate dalla Commissione europea il 13 novembre 2017. Erano rappresentati circa 12 Stati membri e almeno 15 gruppi di soggetti interessati dalla produzione, commercio, progettazione illuminotecnica, gestione, consumatori e protezione ambientale e standardizzazione.
  • Mancanza di chiarezza in relazione ai nuovi concetti introdotti e alle loro definizioni: "containing products" e "light sources"
  • Il bando delle lampade fluorescenti T8 lineari verrà probabilmente posticipato dal 2020 al 2023 (non è previsto invece per T8 compatte e per T5); infatti vi sono rumors di possibili accordi fra diversi stakeholders a che vi sia prevista comunque una fase 2, almeno per questo requisito, anche se al momento non è previsto. Forte pressione a non avere il bando delle T8 è stato fatto anche da DB (ferrovie tedesche), presenti al Forum.
  • l'Art. 4 (obbligo per tutti i prodotti ad avere sorgenti luminose e controlgears rimovibili) è stato un altro punto cruciale per la discussione sulla smontaggio degli apparecchi. Anche questo elemento pare possa essere posticipato al 2023 (o comunque in una seconda fase) e potrebbe essere limitato (es. a fine vita o solo per prodotti per determinate applicazioni - tutto ancora da valutare)
  • I requisiti di durata potrebbero essere reintrodotti, visto l'insistenza di alcuni stati membri e di alcune NGO
  • I requisiti di flickering sono supportati dalla maggioranza degli Stati membri, pertanto non si intravede alcuna possibilità che vengano rimossi a seguito dei commenti di LE
  • Alcune delle nostre richieste sull'EPREL (database) possono essere prese in considerazione (es. eventuale non inclusione dei modelli di apparecchi attualmente etichettati secondo il Regolamento 874/2012)
  • L'etichetta fisica sarà prevista solo per prodotti B2C, mantenendo comunque la sola classificazione energetica anche per i prodotti B2B
  • L'ENER Lot 37 (marcatuare CE / Ecodesign per "lighting Systems") non è una priorità e potrebbe essere posticipato indefinitamente (a causa della mancanza di tempo all'interno della struttura della DG ENERGY)

Durante la discussione specifica sul European Product Registry per Energy Labelling (EPREL) è emerso che è necessario chiarire i seguenti punti:

  • QR Code: il testo farà chiaro riferimento ad avere un link database invece di puntare un link al sito WEB del produttore della sorgente luminosa etichettata
  • Chiedere di ridurre l'obbligo della cancellazione dal database delle informazioni dopo 10 anni, anziché 15 come oggi previsto dal regolamento quadro, dalla data di ultima immissione sul mercato pare non rappresenti realmente una condizione migliorativa per i produttori; infatti si evidenzia che in effetti la cancellazione delle informazioni sarebbe automatica a cura del sistema, a patto che vi sia la comunicazione da parte del produttore della data di ultima immissione sul mercato alla quale il sistema farà riferimento. Elemento da valutare ulteriormente per fare commenti a riguardo
  • Tutto ancora da chiarire su cosa si vorrebbe nell'EPREL (con l'attuale atto delegato, il Regolamento UE 874/2012) e cosa in relazione al nuovo Regolamento; per esempio è da chiarire se gli apparecchi di illuminazione saranno esclusi dall'EPREL sia quelli con attuale etichetta sia quelli con l'eventuale etichettatura della sorgente secondo il nuovo atto delegato
  • Eventuali commenti scritti da parte degli Stakeholders entro il 26 gennaio 2018
  • Il prossimo Consultation Forum (CF) sarà per i computers e si terrà nel primo quarto 2018
  • È stato chiesto se vi saranno CF per lo sviluppo del database (EPREL): la risposta è stata che comunque a marzo vi saranno sicuramente 2 o 3 meeting dei vari sottogruppi che stanno lavorando su specifici aspetti del database, poi valuteranno se si procederà con una riunione del Forum per presentare l'avanzamento dei lavori.
  • Novità procedurale: vi sarà nel 2018 (primo quarto) una "Open public consultation" e sarà per tutti i 5 gruppi prioritari individuati dal Regolamento UE 1369/2017: si tratterà di un questionario pubblico sul sito WEB della DG ENERGY; la consultazione sarà per un periodo di 4 settimane.
 

Sono di recente approvazione e pubblicate il 10 giugno 2016 le seguenti norme armonizzate, in attuazione del Mandato della Commissione europea M/495:

Sono invece ancora in fase di approvazione, e quindi a breve saranno disponibili, gran parte delle seguenti norme armonizzate:

Si ricorda che ai fini della sorveglianza del mercato, la procedura di verifica prevede che le autorità degli Stati membri siano tenuti ad utilizzare procedure di misura affidabili, accurate e riproducibili che tengano conto delle metodologie più avanzate generalmente riconosciute, compresi i metodi definiti nei documenti i cui numeri di riferimento sono stati pubblicati a tal fine nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea; le norme armonizzate sono dunque lo strumento che la Commissione europea riconosce a tal fine e sono elaborate in conformità al Mandato M/495. Di volta in volta che tali norme sono approvate dall'ente di normazione competente, esse vanno a sostituire i pertinenti metodi transitori elencati nella Comunicazione della Commissione 2014/C 22/02 pubblicata su Gazzetta ufficiale dell'Unione europea del  24 gennaio 2014.

Legenda: Ratification completed (DOR); Definitive text made available (DAV); Announcement (DOA); Completion of mandatory publication (DOP); Completion of withdrawal of conflicting national standards (DOW)

1Ratification completed (DOR)
2Definitive text made available (DAV)
3Announcement (DOA)
4Completion of mandatory publication (DOP)
5Completion of withdrawal of conflicting national standards (DOW)
650.60.0000 Closure of Vote; 60.60.0000 Definitive text made available (DAV); 40.60.0000 Closure of enquiry; 10.99.0000 Decision on WI proposal – Accept; 50.20.0000 Submission to Vote


Il 27 febbario 2016 sono entrate in vigore le variazioni introdotte dal nuovo Regolamento UE 1428/2015 ai tre Regolamenti della Commissione relativi al settore illuminazione.

Scarica le note a cura di ASSIL sul nuovo Regolamento 1428/2015


È stata pubblicata, sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea C22 del 24 gennaio 2014, la Comunicazione della Commissione 2014/C 22/02 relativa ai titoli e riferimenti dei metodi di misurazione transitori, per l’attuazione:

  • del regolamento (CE) n. 244/2009 (modificato dal regolamento (CE) n. 859/2009) - Ecodesign per lampade NON direzionali (INC, HALO, LED e CFLi),
  • del regolamento delegato (UE) n. 874/2012 (Etichetta Energetica) e
  • del regolamento (UE) n. 1194/2012 Ecodesign per lampade direzionali (INC, HALO, LED, HID, e FL).

Ai fini della verifica della conformità ai requisiti dei citati regolamenti, fintanto che non saranno pubblicate norme EN armonizzate sulla Gazzetta Ufficiale Dell'unione Europea, si dovrà fare riferimento alle procedure di misurazione citate nella Comunicazione della Commissione 2014/C 22/02.

Il testo della Comunicazione della Commissione 2014/C 22/02 può essere consultato al seguente link

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:C:2014:022:0017:0031:IT:PDF

Obiettivo di tali procedure transitorie di riferimento è ridurre al minimo l'ipotesi di procedure di verifica, ad opera delle autorità di controllo dei differenti paesi dell’Unione Europea, diversificate o addirittura in conflitto fra loro (es. mediante procedure o norme nazionali).

Tali riferimenti (procedure transitorie) sono altresì un possibile strumento anche per il produttore che intenda determinare la conformità (marcatura CE) con gli stessi metodi con cui sarà sottoposto a verifica in caso di controlli, riducendo al minimo quindi anche i possibili disallineamenti fra le procedure in essere con le forniture / fornitori (es. dati tecnici rilasciati dai fornitori dei moduli LED) con quanto poi determinato nel pertinente Regolamento Ecodesign.

 

News

17/04/2018

Efficienza energetica negli edifici: via libera del Parlamento UE alla nuova Direttiva Leggi tutti

03/04/2018

Inchiesta Pubblica Finale (UNI) - UNI1603513 "Progettazione illuminotecnica degli attraversamenti pedonali nelle strade con traffico motorizzato" Leggi tutti

07/03/2018

Guida all'applicazione della direttiva EMC: aggiornamento requisiti nuova direttiva 2014/30/EU Leggi tutti

23/02/2018

Approvata la norma EN 60598-1 A1:2018 in sede CENELEC Leggi tutti

16/02/2018

Pubblicata la norma IEC 61000-3-2:2018 - Electromagnetic compatibility (EMC) - Part 3-2: Limits - Limits for harmonic current emissions Leggi tutti

13/12/2017

Vogliamo migliorare il sito web www.assil.it. Siamo curiosi di sapere cosa ne pensa! Leggi tutti

21/11/2017

Pubblicata la Direttiva 2017/2102/UE che modifica la Direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche Leggi tutti

31/10/2017

Novita' normativa in ambito di illuminazione stradale: disponibile la Nuova Specifica Tecnica UNI/TS 11690:2017 - FATTORE DI VISIBILITA' DI OGGETTI (FVO) Leggi tutti

18/10/2017

Pubblicato il Decreto 27 settembre 2017 - Criteri Ambientali Minimi Leggi tutti

Eventi

16/05/2017

International Day of Light Leggi tutti

19/04/2018

Apparecchi di illuminazione: norme EN 60598-1:2015 - Corso ASSIL (aula) Leggi tutti

04/05/2018

Sintesi della direttiva etichettatura energetica - Corso ASSIL (online) Leggi tutti

08/05/2018

Corso Formazione in Luce: Aree commerciali in interni Criteri di illuminazione e prestazione energetica Leggi tutti

10/05/2018

Apparecchi e sistemi di illuminazione di emergenza - Corso ASSIL (aula) Leggi tutti

18/05/2018

Approfondimenti en 60598-1:2015 : isolamenti dei circuiti - Corso ASSIL (Online) Leggi tutti

13/06/2018

Fotometria e incertezza di misura - Corso ASSIL (aula) Leggi tutti

19/06/2018

Prestazione energetica nell'edilizia (EPBD 2010-31-EU e UNI EN 15193-1) - Corso ASSIL (aula) Leggi tutti