DIRETTIVA MACCHINE
 

La Direttiva mira a garantire la libera circolazione delle macchine e dei loro accessori stabilendo nel contempo i requisiti essenziali per la salute e la sicurezza dei lavoratori e dei consumatori. La direttiva è basata sui principi del "nuovo approccio" in materia di armonizzazione tecnica e di normalizzazione.

ATTO
Direttiva 2006/42/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2006, relativa alle macchine e che modifica la direttiva 95/16/CE.

SINTESI
La Direttiva si prefigge di stabilire i requisiti essenziali per la salute e la sicurezza relativi alla progettazione e alla costruzione delle macchine sul mercato europeo al fine di migliorarne la sicurezza.

Campo d'applicazione

La Direttiva si applica ai prodotti seguenti:

  • le macchine;
  • le attrezzature intercambiabili;
  • i componenti di sicurezza;
  • gli accessori di sollevamento;
  • catene, funi e cinghie;
  • i dispositivi amovibili di trasmissione meccanica;
  • le quasi-macchine

Immissione sul mercato, libera circolazione e sorveglianza del mercato

Requisiti essenziali e valutazione della conformità

Il fabbricante di una macchina deve garantire che venga effettuata una valutazione dei rischi per determinare gli obblighi di salute e di sicurezza che si applicano alla macchina. La macchina deve successivamente essere progettata e costruita tenendo conto dei risultati della valutazione dei rischi. Per il processo di valutazione e di riduzione dei rischi, il fabbricante:

  • determina i limiti della macchina, comprendenti il suo uso normale ed ogni cattivo uso ragionevolmente prevedibile;
  • elenca i rischi che possono derivare dall'uso della macchina e le situazioni pericolose connesse;
  • effettua una stima dei rischi e della loro probabilità, tenendo conto della gravità di un'eventuale ferita o di un attacco alla salute;
  • valuta i rischi;
  • elimina i pericoli o riduce i rischi connessi a tali pericoli applicando misure di protezione.

Campo d'applicazione
La Direttiva stabilisce una distinzione più netta fra la direttiva Macchine della direttiva "Bassa tensione". Il fatto che un prodotto sia coperto dall'una o dall'altra di tali direttive non si basa più su "l'origine principale dei rischi" individuata in occasione della valutazione del rischio. In sostituzione, la direttiva indica ormai sei categorie di macchine elettriche oggetto esclusivamente della direttiva "Bassa tensione". Per tutte le altre macchine, gli obiettivi di sicurezza della direttiva "Bassa tensione" sono applicabili per quanto riguarda i rischi elettrici, tuttavia tutti gli altri obblighi essenziali, così come l'obbligo relativo alla valutazione di conformità e all'immissione sul mercato, sono regolamentati esclusivamente dalla direttiva Macchine.

 

 

News

11/05/2017

Massimiliano Guzzini, Presidente ASSIL, rieletto nell'Executive Board di Lighting Europe Leggi tutti

03/05/2017

Illuminazione a LED per il benessere - Position Paper AIDI e ASSIL Leggi tutti

26/04/2017

Elette le nuove cariche associative di LightingEurope per il biennio 2017-2019 Leggi tutti

13/04/2017

Ecodesign, al via la fase 3 del Regolamento CE 245/2009: le ultime novita' Leggi tutti

31/03/2017

REACH: aggiornamento guida ECHA Leggi tutti

31/03/2017

REACH: pubblicato VIII Draft Recommendation Leggi tutti

16/03/2017

Conflict Minerals: approvato il progetto di Regolamento su “Diligenza nella catena di approvvigionamento per gli importatori di minerali e metalli provenienti da zone di conflitto e ad alto rischio” Leggi tutti

05/12/2016

Assemblea ASSIL: illustrate le leve strategiche per lo sviluppo dell'industria dell'illuminazione 4.0 Leggi tutti

29/11/2016

FORMAZIONE IN LUCE - AIDI e ASSIL insieme per promuovere la cultura della luce Leggi tutti

17/11/2016

Revisione norma UNI 11248 sull'illuminazione stradale Leggi tutti

01/09/2016

Al via la Fase 3 del Regolamento UE 1194/2012: cosa cambia nel settore illuminazione Leggi tutti

16/06/2016

Elette le cariche associative ASSIL per il biennio 2016-2018 Leggi tutti

Eventi

09/02/2017

Approfondimenti sulla Direttiva di etichettatura energetica - Corso ASSIL (in aula) Leggi tutti

13/02/2017

Principi di illuminotecnica - Corso ASSIL (in aula) Leggi tutti

17/02/2017

Protezione contro le sovratensioni negli apparecchi LED - Corso ASSIL (online) Leggi tutti

03/03/2017

Revisione 2016 della norma UNI 11248 Illuminazione stradale Selezione delle categorie illuminotecniche - Corso ASSIL (online) Leggi tutti

07/03/2017

Apparecchi di illuminazione norma EN 60598-1:2015 - Corso ASSIL (in aula) Leggi tutti

14/03/2017

Aree urbane in esterni: criteri d'illuminazione e riqualificazione energetica - Corso Formazione in Luce Leggi tutti

28/03/2017

Rischio fotobiologico delle sorgenti luminose - Corso ASSIL (in aula) Leggi tutti

30/03/2017

European Lighting Summit: lighting the future for Europe- Bruxelles Leggi tutti

04/04/2017

Prestazione energetica nell'edilizia (EPBD 2010-31-EU e UNI EN 15193-1) - Corso ASSIL (in aula) Leggi tutti

12/04/2017

Aree urbane in esterni: piani della luce e criteri di illuminazione stradale - Corso Formazione in Luce Leggi tutti

16/05/2017

Illuminazione degli uffici: criteri normativi e prestazione energetica - Corso Formazione in Luce Leggi tutti

23/05/2017

Nuove norme di prestazione per apparecchi di illuminazione - Corso ASSIL (in aula) Leggi tutti

09/06/2017

Fotometria e incertezza di misura - Corso ASSIL (in aula) Leggi tutti

13/06/2017

Aree commerciali in interni: criteri di illuminazione e prestazione energetica - Corso Formazione in Luce Leggi tutti

22/06/2017

Convegno "Luce di qualita'. Rivoluzione tecnologica e cultura della progettazione" - Milano, 22 giugno 2017 Leggi tutti